BIO-BIBLIOGRAFIA


LE OPERE

Cadavere a mare

La Rajetta

Quando la storia diventa leggenda

Delitto a Palazzo Grimaudi







Adriana Comaschi


Adriana Comaschi

     Adriana Comaschi è nata a Venezia, e preferisce sorvolare sulla data; a Venezia ha studiato fino a conseguire la maturità classica e la laurea in Scienze Sociali e ha lavorato per molti anni nei Servizi Sociali del Comune; contemporaneamente, ha insegnato per alcuni anni come docente teorico e pratico nei corsi universitari della sua facoltà.
     Appassionata lettrice, è stata presto attratta dalla scrittura ed è riuscita a pubblicare un paio di romanzi, racconti e poesie su una fanzine, vincendo segnalazioni e premi, tra cui un Premio Italia.
     Lasciato il lavoro, ha continuato a scrivere, ma questa volta con l’intento di riuscire ad affermarsi come scrittrice nel difficile mondo dell’editoria professionale.
     Ha fin’ora pubblicato: Il Cavallo Nero, racconto, nell’antologia Storie di Draghi, Demoni e Condottieri (Edizioni Domino, Gragnano Trebbiese 2010); Sabja de Fèk e altri racconti (Edizioni Domino, Gragnano Trebbiese 2010), premiato con il marchio di qualità a Chiari 2013; Il Condottiero delle Isole (Edizioni Domino, Gragnano Trebbiese 2011), segnalazione del Premio Cittadella del 2012; Il regionale 20378 delle 20,48, racconto, nell’antologia I vampiri? Non esistono (Edizioni Domino, Gragnano Trebbiese 2011); W’Unker di Rocca d’Ombra (Edizioni Domino, Gragnano Trebbiese 2012), segnalazione del Premio Cittadella del 2013; Uno sguardo sui Celt: storia, società e cultura (Edizioni Domino, Gragnano Trebbiese 2013); Lo Stregone dei Ghiacci (Edizioni Domino, Gragnano Trebbiese 2013), finalista del Premio Italia 2014; L’Artiglio di Fuoco (Edizioni Domino, Gragnano Trebbiese 2014).
     Nel 2013, ha vinto il III premio nel “Concorso letterario nazionale Pontegobbo-Città di Bobbio” nella categoria racconti brevi inediti.



Iscriviti alla nostra