BIO-BIBLIOGRAFIA


LE OPERE

Il Mare e la Memoria







Bruno Zulli


Bruno Zulli

     Bruno Zulli vive a Francavilla al Mare, dove è nato. È stato maestro di scuola elementare. Scrive praticamente da sempre anche se la sua prima opera di poesia è stata pubblicata solo nel 1995. Si occupa di letteratura, in particolare di poesia, di cui è divulgatore, e di ambiente. Si può dire che sia un poeta ambientalista.
     Le sue pubblicazioni toccano la poesia, la cultura popolare, l’ambiente umano e fisico, la narrativa.
     Per la poesia ha pubblicato numerosi volumi tra i quali Rosse luci della sera, Disincanto, Sono occidentale e fiero, Ascoltando Imitando, Strade grigie.
     Per la narrativa Racconti di terra, Racconti di guerra, Il Paese di Sottosopra, Racconti, Quando tornò mio padre, Vi racconto il Perù e altri.
     La collana Per una Storia della Cultura Popolare tocca temi diversi (il dialetto con Arepurteteme a Frangaville e Ugne tande jettève nu strille, Lu mare, Lu fubballe), i quartieri, le tradizioni, il mare.
     Per i saggi brevi E mentre marciavi con l’anima in spalle – Fabrizio De Andrè; I cantautori – De Andrè e gli altri, Cantautori o della libertà; A spasso con Lumière (sul cinema con/per i bambini, racconto di un’esperienza scolastica); Letteratura è bello 1-2-3 (Poesia al femminile, su alcuni film, su autori e libri, Poeti per la libertà, ecc.), Habitat 1 e 2 (Habitat naturale, arte, mostre, poeti, paesaggi, viaggi).
     La collana minima tocca La questione ambientale, Perché gli allagamenti, Andare in bicicletta, Quando s’andava a piedi, Il mare e la spiaggia beni comuni, I fiumi, Gli alberi.
     La scrittura di Zulli nasce dal contatto con le persone, dalle testimonianze, dai racconti, dall’osservazione consapevole della natura e dalla ostinata, continua lettura e ricerca.



Iscriviti alla nostra