BIO-BIBLIOGRAFIA


HOMEPAGE



LE OPERE

Agenzia matrimoniale

Al domani si penserà domani

Anche l'affetto è amore

Anima Christi

Come l'abbraccio dell'edera

Come una vestale

Di notte di giorno

Egmont di Lamoral

Favole della storia: Il Medio Evo

I due principi

I fiori delle rocce

I misteri del Gateal

I sette volti di Felitsa

I tre fratelli

Il corpo di Adamo

Il costume antico

Il pianista

Il Valzer dell'Imperatore

La canzone di Solwejg

La dama di picche

La fidanzata dello Zar

La grande magnolia

La maschera della vita

La Moldava

La montagna delle storie

La via del paradiso

Lo stemma insanguinato

L'abito festivo

L'albero mozzo

L'isola degli usignoli

L'ombra del passato

L'ultimo quarto di luna

L'uomo di carta

Magnolia

Mai più crisantemi per Jenny

Memorie perdute

Ninna nanna per Ebe

Papà Cesidio

Per amore... solo per amore

Racconti siciliani

Ritorno a Kristiania

Se fosse una canzone

Sinfonia fantastica

Sono stata giovane anch'io

Sotto un cielo antico

Sotto una grande quercia

Sui vent'anni pien d'amor

Un archivio impolverato

Un bugiardo genitluomo

Un concorso da non fare

Un fascio di rette parallele

Un fiore che nasce... Un fiore che muore

Un giornalista in cerca di novità

Un ideale senza nome

Un pacco di fogli bianchi

Un volo per Boston

Una nuova vita

Un'estate da ricordare

Un'oasi di pace

Vaghi momenti d'amore

Vincoli di sangue

Vita di avventuriero







Silvana Cellucci


Silvana Cellucci

     Silvana Cellucci vive a Chieti. Ha collaborato con articoli e saggi con le principali riviste abruzzesi.
     Ha pubblicato in volume il saggio D’Annunzio e la musica (Japadre, L’Aquila 1972) e una ottantina di romanzi tra i quali: La canzone di Solwejg (Tabula fati, Chieti 1999; Premio speciale della giuria Città di Pompei 2002), Per amore... solo per amore (Tabula fati, Chieti 2000; Primo Premio al concorso Spazio Donna 2002) e curato l’edizione del manoscritto del 1868 di Alessio de Berardinis, Vini e liquori (Tinari, Bucchianico 1996).
     Ha vinto numerosi premi, tra i quali il Premio Luigi Capuana per un copione di teatro (Acireale 1999), il primo Premio Acireale (2000), il Premio Luigi Capuana per un copione di teatro (Acireale 2000), il Premio Jonella Strano (Acireale 2001), il Premio Pompei (2001), Medaglia d’oro al premio Spazio donna (Striano 2002), il Premio Francesco Petrarca (Viterbo 2002), il Superpremio Victor Hugo (Luco 2002), il Premio Capestrano d’argento (2002) e il Superpremio per la cultura (Pomigliano d’Arco 2005).




Iscriviti alla nostre