BIO-BIBLIOGRAFIA


LE OPERE

Morire d'amore

NGF. L'ultimo trapianto

Un angolo di purgatorio



E-MAIL







Giuseppe Magnarapa


Giuseppe Magnarapa

     Giuseppe Magnarapa è un Neuropsichiatra romano nato nel 1947. Ha prestato la sua attività professionale in tutte le istituzioni sanitarie previste sia dalla vecchia legislazione psichiatrica che da quella attuale, in vigore dal 1978: cliniche psichiatriche private, istituti detentivi civili e militari, ospedali psichiatrici, ambulatori neurologici ospedalieri, strutture psichiatriche pubbliche territoriali; è stato inoltre Docente del Master congiunto di Secondo Livello in Psicologia Investigativa, Giudiziaria e Penitenziaria presso l’Università degli Studi di Cassino.
     È Autore di numerosi lavori scientifici di contenuto psichiatrico. Ha scritto, inoltre, un saggio sul cinema del terrore dal titolo I Volti della Paura (Firenze Libri, Firenze 1998) e due saggi di contenuto politico, La Casa della Lealtà (Aracne Editrice, Roma 2006) e Nemico assoluto (Bietti, Milano 2013).
     Morire d’Amore è il saggio conclusivo di una trilogia dedicata all’omicidio, comprendente Teoria e pratica dell’omicidio seriale (Armando, Roma 2003) e Gli eredi di Caino. Psicopatologia dell’omicidio pubblico e privato (Edizioni Associate, Roma 2006).
     Ha anche pubblicato cinque romanzi di genere thriller, horror, fantapolitico: Complotto Finale (Solfanelli, Chieti 1991), I sogni degli altri (Silver Press, Genova 1995), La Morte non basta – Obiettivo Berlusconi (Edizioni Associate, Roma 2007), L’altro capo del filo (Runde Taarn, Varese 2008), Psicomicidio (Il Rovescio, Roma 2008). È autore, inoltre, di diversi racconti di genere analogo pubblicati su riviste ed antologie varie. Nel 1990 ha vinto il Premio Tolkien per la Letteratura Fantastica col racconto dal titolo “Liofilìa”.




Iscriviti alla nostre