BIO-BIBLIOGRAFIA


LE OPERE

Divieto d'Orvieto







Pino Coscetta


Pino Coscetta

     Pino Coscetta, Roma 1940, giornalista e scrittore, entrato al Messaggero a 22 anni, ha concluso la sua carriera lavorativa con la qualifica di Redattore capo centrale. Nella lunga permanenza nella redazione di via del Tritone, ha ricoperto per molti anni i ruoli di caposervizio, caporedattore delle Regioni, ed infine caporedattore centrale. Da scrittore inizia con una raccolta di racconti giovanili, Scirocco (1966), poi si dedica per un lungo periodo a saggistica, libri di storia locale e viaggi. Tra le pubblicazioni più significative: Il Messaggero durante la repubblica di Salò (1976), alcune guide ragionate (Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche, l’Appennino); Con il professor Ermanno Grassi ha pubblicato Il paese della memoria - Storia di San Sebastiano dei Marsi (1997); insieme ad altri autori ha collaborato a due grandi volumi strenna, Abruzzo e Lazio, (1999-2000); con Vittorio Emiliani, ha scritto il libro bianco sulle origini dell’Italia Mille borghi, cento città, un Paese (2007), Nei borghi antichi la storia è vita (2011), Di tanti palpiti, un volume-strenna sui teatri storici del centro nord (2012). Nel 2012 entra nella scuderia dell’editore Solfanelli con Viaggio in Abruzzo con Giorgio Manganelli; Il mistero di Tomar (2016); Palazzo Podocataro, la casa-museo del cardinale di papa Borgia (2017); infine Tre secoli nel Tridente (2018).



Iscriviti alla nostra