BIO-BIBLIOGRAFIA


LE OPERE

Non resta più nulla







Tommaso Gatti


Tommaso Gatti

     Tommaso Gatti nasce ad Antrosano di Avezzano (AQ) nel 1934. È pensionato e vive a Roma. Laureato in Pedagogia è abilitato all’insegnamento di lettere nella scuola media di primo grado e in storia, filosofia, pedagogia, psicologia nella scuola media di secondo grado. Ha insegnato nella scuola elementare, lettere nella media di primo grado, storia e filosofia nel liceo scientifico da dove è andato in pensione da preside.
     È stato il più stretto collaboratore di un deputato sottosegretario in quattro governi; cofondatore dell’Associazione Romana Figli d’Abruzzo, ne ha ricoperto la carica di segretario; magistrato tributario per quaranta anni; cofondatore e segretario generale dell’Associazione Magistrati Tributari; eletto membro del Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria.
     Nel 2017 ha iniziato a scrivere poesie e racconti; nel 2018 si è classificato secondo al Premio Letterario “Bussi sul Tirino”.
     Ha pubblicato due sillogi poetiche: La mietitura (Bonaccorso, Verona 2017), primo classificato al Premio Nazionale “Leandro Polverini” 2018, e Un breve sussurro (Totem, Lavinio Lido 2019).




Iscriviti alla nostre