TABULA FATI

Catalogo



COLLANA

Memoria & Memorie



L'AUTORE

Bio-Bibliografia



LE OPERE

Cose di casa mia. Zibaldone

Cronaca di una barbarie







Antonio M. Caracino

CRONACA DI UNA BARBARIE

La distruzione di Rosello



Cronaca di una barbarie

     «Accanto alla storia che ferma via via le azioni degli uomini, le rinchiude, le rende inoperanti, c’è il fantasma della storia: il grande buco, il vuoto che assorbe via via le azioni che sfuggono alla storia e le annienta. E se poi i fanti annientati fossero i soli immortali? E se il massimo destino delle vicende umane, se la sorte nobile, più alta, più “santa” di noi e dei nostri pensieri fosse non la storia, ma il fantasma della storia.»

     «La guerra, con i mezzi incomparabili che essa ci da di saggiare i sistemi nervosi, agisce al modo di formidabile rilevatore dello spirito umano.»

     Questo mio scritto non ha pretese storiche; è solo una cronaca quasi familiare, ove la guerra fa da sfondo e da cornice; i protagonisti sono i rosellani, eroi inconsapevoli di eventi più grandi di loro. Con il senno del poi, ripensando ai tanti episodi accaduti, posso dire che ci furono manifestazioni umane le più multiformi: dal coraggio alla paura, dall’eroismo alla viltà, dalla bontà all’egoismo e, su tutto, il dolore per la perdita di beni e degli affetti. Leggendo questo scritto, sarei felice che un mio amico coetaneo dicesse: “Sì, mi ricordo”, e che qualche ragazzo aggiungesse meravigliato: “Impossibile, tutto ciò è accaduto a Rosello?”




[ISBN-978-88-7475-386-4]

Pag. 64 - ill. - € 10,00



Procedi all'acquisto


Iscriviti alla nostra